Rassegna stampa


La prima fusione in italia tra fondazioni di origine bancaria

Il 16 novembre 2018 il Consiglio Generale della Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo e il Comitato di Indirizzo della Fondazione Cassa di Risparmio di Bra hanno approvato, su proposta dei rispettivi Consigli di Amministrazione, il progetto di fusione per incorporazione della Fondazione Cassa di Risparmio di Bra nella Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo.
Si tratta della prima operazione di questo genere in Italia, in attuazione di quanto previsto dal Protocollo Acri-MEF del 2015, che auspicava «forme di cooperazione e di aggregazione per il perseguimento di obiettivi comuni» tra fondazioni e invitava «le fondazioni che, per le loro ridotte dimensioni patrimoniali non riescono a raggiungere una capacità tecnica, erogativa ed operativa adeguata» ad attivare «forme di collaborazione per gestire, in comune, attività operative fino a fusioni tra Enti».
La fusione potrà acquisire efficacia, previe i) autorizzazione e approvazione da parte del Ministero dell’Economia e delle Finanze ai sensi del D.Lgs. n. 153/1999, e ii) pronuncia, da parte degli Uffici competenti, sul trattamento fiscale applicabile all’operazione stessa, con conseguente verifica positiva da parte delle due Fondazioni della compatibilità economica dell’operazione stessa.
Verificatesi queste condizioni, si procederà alla stipula dell’atto di fusione, ad oggi previsto nella parte iniziale dell’anno 2019. La Fondazione Cassa di Risparmio di Bra sarà operativa fino all’atto di fusione, in tempo per approvare il proprio bilancio 2018 e confluire poi nella Fondazione CRC.

si rimanda con link bilanci Fondazione CRC

bilanci Fondazione CRC

Riportiamo di seguito il progetto di fusione e i documenti a questo connessi:

16/11/2018


  Progetto di fusione

  Statuto incorporante

  Relazioni CdA e situazioni patrimoniali

  Comunicato stampa




Fondazione Cassa di Risparmio di Bra - piazza Carlo Alberto 1 - 12042 Bra (CN)